Warning Cookies are used on this site to provide the best user experience. If you continue, we assume that you agree to receive cookies from this site. OK

Tecniche digitali e geoarcheologia per lo studio del paesaggio medievale

Uno studio interdisciplinare in Pianura Padana centrale

£28.00
Author:
Filippo Brandolini
Publication Year:
2021
Language:
Italian with abstracts in English
Paperback:
112 pages
ISBN:
9781407358543
BAR number:
S3043
+

Description

L'analisi diacronica del paesaggio geografico fisico consente di comprendere come le caratteristiche del territorio abbiano influenzato le scelte insediamentali passate e, conseguentemente, come le attività antropiche abbiano modificato il naturale sviluppo del territorio. La ricerca presentata in questo volume consiste in uno studio di archeologia del paesaggio in Pianura Padana centrale (Italia) tra tarda età romana (V sec. d.C.) e il Basso Medioevo (XV sec. d.C.). L’impiego di strumenti di ricognizione remota, analisi statistiche spaziali e tecniche geoarcheologiche hanno permesso di realizzare uno studio interdisciplinare in grado di quantificare come le interazioni tra fattori ambientali e attività antropica abbiano influenzato l'evoluzione del paesaggio post-romano. Questo contributo rappresenta una delle prime complete applicazioni nel panorama europeo e mediterraneo della ‘Digital Geoarchaeology’, un approccio interdisciplinare che combina geoscienze e scienze umanistiche attraverso strumentazione informatica per indagare gli aspetti storici e culturali derivanti dall’interazione tra uomo e ambiente nel passato.

This book investigates the interaction between humans and the environment during the Middle Ages in Northern Italy using the tools and principles of Digital Geoarchaeology. The study uses a digital methodology combining geosciences and humanities to present a reconstruction of the central Po Plain’s landscape genesis. Each chapter has a summary in English.

AUTHOR
Filippo Brandolini ha ottenuto un dottorato in Scienze Ambientali e il diploma di specializzazione in Archeologia presso l’Università degli studi di Milano (Italia). La sua ricerca è incentrata sulla ricostruzione diacronica del paesaggio, attraverso la combinazione di geoscienze e strumenti digitali. Attualmente Brandolini è un ricercatore Marie Curie presso la Newcastle University (UK).

Filippo Brandolini was awarded a PhD in Environmental Sciences and a specialisation degree in Archaeological Studies at the Università degli studi di Milano (Italy). His research interests include the study of past landscapes combining geosciences and digital tools. Currently, Brandolini is a Marie Curie Research Fellow at Newcastle University (UK).

REVIEW
‘The digital archaeology introduced in the work allows an original and clear understanding of the medieval landscape transformations.’ Dr Riccardo Rao, Università degli studi di Bergamo

Introduction (S3043_Brandolini_9781407358543_-_introduction.pdf, 236 Kb) [Download]

Table of Contents (S3043_Brandolini_9781407358543_-_ToC.pdf, 257 Kb) [Download]