Warning Cookies are used on this site to provide the best user experience. If you continue, we assume that you agree to receive cookies from this site. OK

L’ideologia degli archeologi

Egemonie e tradizioni epistemologiche alla fine del postmoderno

£49.00
Author:
Edoardo Vanni
Publication Year:
2021
Language:
Italian
Paperback:
194 pages
ISBN:
9781407358840
BAR number:
S3050
+

Description

Il libro si concentra sulle dinamiche che intercorrono tra i diversi approcci epistemologici e teorici in archeologia, all'interno di diverse tradizioni accademiche e filosofiche. In particolare il discorso affronta quattro temi generali: il problema della teorizzazione della condizione postmoderna, sia nel contesto più ampio del dibattito generale sia nel suo significato per la storia del pensiero archeologico; la possibilità di percepire i cambiamenti egemonici nel pensiero archeologico attraverso dati empirici raccolti da riviste accademiche, per comprendere le tendenze teoriche più recenti nate nelle archeologie mediterranee e anglo-americane; il sorgere di alcuni paradigmi in archeologia nel contesto del tardo postmodernismo cercando di spiegare più profondamente alcune differenze teoriche nei due ambienti filosofico e accademico; infine il ruolo dell'archeologia classica nell'ambito di questo posizionamento ermeneutico, cercando di indagare anche la questione della tradizione e della funzione etica e civile dell'archeologia (classica) nella società attuale.

This book focuses on the relationship between different epistemological and theoretical advances in archaeology within different academic and philosophical traditions.

AUTHOR
Edoardo Vanni ha conseguito un dottorato in Medotologia della Ricerca Archeologica ed è attualmente assegnista di ricerca presso l’Università degli Studi di Siena. Tra i suoi temi di ricerca la teoria archeologica, le trasformazioni del paesaggio antico in particolare i sistemi agro-pastorali in Italia tra età romana e medioevo. 

Edoardo Vanni holds a PhD in Archaeological Method and Theory. At present he holds a post-doctoral fellowship at the University of Siena. His areas of interest include archaeological method and theory, ancient landscape, salt production and pastoralism in Italy. He is the co-director and field supervisor of several archaeological projects, covering various periods and themes.

REVIEW
‘This book may prove useful for anyone wishing to deepen their understanding of the main trends of archaeological research. … Considering the lack of cultural openness of much of the archaeological production, the richness of the critical panorama offered by the volume could contribute to de-provincializinge the discourses. The implicit proposal of a rediscovered historicism attempts to overcome the great divide between processualism and post -processualism.’ Prof. Bruno D’Agostino, Università di Napoli “L'Orientale” (Emeritus)

Introduction (S3050_Vanni_9781407358840_-_introduction.pdf, 307 Kb) [Download]

Table of Contents (S3050_Vanni_9781407358840_-_toc.pdf, 219 Kb) [Download]